Le misure (non) contano. Oppure sì?

Le misure (non) contano. Oppure sì?

C'è un problema ricorrente di allineamento tra domanda e offerta in molti progetti, soprattutto on-line, ma non solo: le misure o meglio - per essere esatti - i numeri e le metriche. L'offerta propone nicchie, target selezionati e profilati, community di entusiasti, la qualità insomma. La domanda (leggetela nel senso di partner, investitori, media, etc.) vuole la quantità. Più quantità possibile: orde di cliccatori compulsivi, meglio se isterici (più volte fanno dentro/fuori il sito meglio viene valutato), folle di visitatori di centri commerciali, parcheggi stracolmi, siti sotto stress. Quanto poi tutta questa quantità "converta" sembra non interessare più di molto

Un disallineamento che in alcuni casi assume i toni del grottesco, se non del ridicolo, ma nulla cambia se non in rarissimi casi per i quali c'è quasi da emozionarsi. Inizio persino a far fatica a capire se sia un problema risolvibile.

Qualche giorno fa - faccio un esempio pratico per tutti - stavo ragionando con il responsabile di un progetto editoriale sulle reali potenzialità del prodotto e sui conseguenti passi da compiere nel breve e medio termine. Esistono da un po', sono un riferimento per una community di lettori molto eterogenea per età e composizione ma comunque accomunata dall'interesse per alcuni temi specifici. Sono alcune migliaia e potrebbero essere molti di più (con un multiplo rilevante) se il progetto avesse budget per un rilancio che dovrebbe passare per alcune funzionalità aggiuntive già individuare e progettate su precise richieste dei lettori.

Non sono lettori "qualunque" e anonimi. Una percentuale molto alta di loro sono molto ben profilati e sono potenzialmente il target ideale per un gran numero di prodotti e servizi di qualità ed a valore aggiunto elevato. Ma sono alcune migliaia, non dei milioni.

Quasi tutti i potenziali investitori (per fortuna non tutti) hanno dimostrato grande interesse nel progetto, ma si sono trasformati in statue di sale alla visione delle "misure", delle metriche, giudicando troppo ridotte.
"Sono gli utenti giornalieri, vero?"
"No, sono gli utenti mensili."

Non vi riporto il resto dello scambio, i numeri (questi sì, imponenti) sul tempo di permanenza sul sito, il numero di pagine per sessione, il tasso di abbandono quasi insignificante, le interazioni tra utenti e con il portale, etc.: gli utenti sono migliaia e non milioni, questo solo conta. O forse no.